La Tappa abruzzese della Staffetta Nautica

 

La Tappa abruzzese della Staffetta Nautica


E’ arrivata a Pescara il 25 maggio la Bandiera Italiana, simbolo della manifestazione organizzata dall’Assonautica Italiana in collaborazione con le Associazioni territoriali. E’ la Staffetta Nautica con la quale anche il mare partecipa alle celebrazioni del 150° dell’Unità d’Italia. Il via alla manifestazione è avvenuto il 14 maggio da Trieste, per il versante Adriatico, e tra qualche giorno si partirà da Imperia, per il versante Tirrenico. Tappa dopo tappa, lungo tutta la costa italiana, isole comprese, la Bandiera Italiana, partita da un lato e l’altro dello Stivale, si riunirà a Roma, dove sarà offerta prima al Prefetto di Roma e poi al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel corso di una cerimonia solenne. Un modo significativo per mettere in risalto il valore e l’importanza dei nostri mari e della nostra marineria come fattori decisivi per il raggiungimento dell’Unità nazionale.

E Pescara, rappresentata dal presidente dell’Assonautica provinciale, Francesco di Filippo, ha accolto con emozione l’arrivo della Staffetta. Dopo la tappa di San Benedetto infatti, nella mattinata del 25 maggio, la simbolica imbarcazione è approdata al Porto Turistico. Ad accoglierla una delegazione composta da Autorità, diportisti, studenti ma anche da tanta gente che ha voluto rendere omaggio a questo importante simbolo. Il vessillo, come da protocollo, è consegnato nelle mani del Prefetto D’Antuono, accompagnato dal comandante Verna. Questo è stato  l’atto di inizio di una cerimonia che si è svolta all’interno del Padiglione Espositivo della Camera di Commercio. Dopo i saluti e l’esecuzione dell’Inno d’Italia si è aperto un interessante convegno dal titolo: “Il valore della nautica in Italia e nel pescarese”. Al termine, la Bandiera/Staffetta ha ripreso la sua navigazione, verso le tappe successive di Ortona e Termoli.